Crea sito

Intervista: La differenza la fa anche Doremiflo

Doremiflo: fresca, colorata, positiva e solare, con un vistoso ciuffo! Si definisce una “grafica pop” che ama la musica e una “cantautrice consapevole” che gioca con l’immagine. Il suo ultimo singolo “La differenza falla tu” è anche all’interno della nostra playlist.

Diamo un caloroso benvenuto a Doremiflo! Ciao Floriana. Sei una artista ed una persona estremamente solare e colorata. Una persona che ti trasmette gioia! Parlando invece delle tue gioie artistiche: C’è una occasione in particolare della tua carriera (o più di una)  che ricordi con particolare piacere? Sappiamo che hai avuto molte collaborazioni importanti…

Dovessi dirti, non ne ho uno in particolare… i ricordi migliori ce li ho sui palchi, suonare è qualcosa di magico che eleva l’anima, libera, “produce felicità”.

Ma pensandoci nel 2016, con la prima uscita discografica, sono successe molte cose: le classifiche, i tanti impegni, le comparsate in giro per l’Italia in live o interviste, beh si, è stato un anno molto intenso, a tratti l’euforia che avevo un po’ mi manca!

Prima di passare al tuo ultimo singolo, un altro salto nel passato,  ed andiamo ancora più indietro. Come sono stati i tuoi primi passi in musica? Anche da bambina eri così colorata? (senza ciuffo forse 😉 )

Da bambina non avevo il ciuffo ma un banale caschetto e a volte anche il broncio eheh. Non ci crederai (e non ci credevo nemmeno io) ma ho trovato una foto dove ero vestita di fucsia… quindi direi di si, ero colorata anche da piccola e nell’inconscio questo colore mi ha cresciuta!

Ho sempre ascoltato musica, mio papà ne ascoltava tanta, soprattutto pop, ricordo i dischi di Michael Jackson, la Nannini e Tina Turner, dalla musica anni 60-70 a Mina, Battisti invece piaceva a mia mamma.

Ho studiato qualche anno a intermittenza chitarra e canto, in adolescenza ho amato lo stile tosto di Carmen Consoli e ho scoperto gli Skunk Anansie. Il 1° concerto in assoluto è stato per il mio 17° compleanno, me lo ricordo ancora… un’emozione indimenticabile.

Arriviamo a “La differenza falla tu” il tuo ultimo singolo che è anche all’interno della nostra playlist. Una canzone bella e che più attuale non si può. Ci vuoi raccontare come è nata?

L’ho scritta nel 2016, è rimasta tanto nel cassetto, non ero pronta e mi sono presa una pausa… lei era lì come un fantasma, aspettava solo il momento giusto! E’ successiva alla scrittura del singolo “L’amore 3.0” dove parlavo degli amori nati sui social… poi ho preso coscienza che da lì bisognava tornare alla realtà. Adesso è diventata più attuale che mai, come dici tu.

In quel momento avevo voglia di scrivere qualcosa di forte, che si staccasse dalla “buona” Doremiflo che parlava principalmente di sensazioni, stati d’animo, di se’ e di amore. Infatti ho rivisto anche il modo in cui mi presento, meno giocoso a tratti distaccato. Nel mio mondo musica e immagine viaggiano di pari passo.

Come tutte le mie canzoni, prima di arrivare alla versione che sentite ha subito diversi cambiamenti, dall’idea originale (che sia mia o di autori che collaborano con me) alla versione finale faccio e disfaccio più volte. Gli arrangiamenti sono di Michele Cammarota e me ne sono innamorata subito, rendevano il divenire del messaggio un tutt’uno con le parole!

Secondo te questo “schermo nero” ha rivoluzionato anche un po’ il mondo musicale? Dato che con l’arrivo delle piattaforme ecc. si va molto meno a ascoltare i live e si sente la musica dal telefono comodamente dal divano di casa…

Decisamente si, si è perso il piacere di uscire di casa per ascoltare la musica, c’è molto meno interesse per la musica live che certe volte è quasi un fastidio. Le produzioni sono tutte più o meno in linea, è il mercato del web a dettare le leggi. “La differenza falla tu”, tutto sommato, va contro anche un po’ a questo.

Dall’altra parte, però, ho Spotify sempre acceso, non ricordo titoli e artisti, ma ascolto tantissima musica proveniente da ogni parte del mondo, mi sto affinando l’orecchio a riconoscere voci e stili. Mi da molta soddisfazione e probabilmente alimenta anche la creatività!

Come in ogni cosa, questa rivoluzione ha i due rovesci della medaglia, dipende sempre da come ci si approccia e la si “usa”, fino a che non va da sola e lì si salvi chi può (umh… forse vedo troppi film di fantascienza) …

Disponibile sul tuo canale youtube anche il videoclip del brano (che consiglio e lascerò in visione a fine intervista). Ma davvero l’hai girato con un Iphone? Come è stato?

Si, interamente girato con l’iPhone! Oltre che cantautrice sono anche grafica e da qualche anno ho deciso che tutti i video che mi capita di scrivere/girare/montare, che siano musicali o aziendali/commerciali, li girerò con un iPhone e tutto l’armamentario di accessori che nel tempo ho collezionato, è una scelta, con gli smartphone ci girano persino i film!

Abbiamo montato tutto il set dentro il nostro studio-saletta e impiegato ore a cercare al millimetro la luce giusta in ripresa per limitare al minimo l’editing video dopo. Quello che vedete è tutto reale. Nella sua semplicità cio’ che rende questo video vero sono le persone, tutta l’attenzione doveva essere rivolta a loro.

Riprendiamo un attimo il discorso live. Come stai vivendo questo periodo che da un anno ci tiene lontani dai concerti e cosa ne pensi dei live in streaming?

Con un po’ di frustrazione. Per me salire su un palco è vita, adrenalina pura! A volte mi dicono che divento un’altra persona e forse è vero, sono me stessa. Ma non lo faccio solo per “fame di musica”, mi piace far divertire chi mi sta ad ascoltare e portare una #sciafucsia tra di loro.

I live streaming non sono proprio la stessa cosa perché non hai nessuno davanti, l’energia che ricevi dal pubblico è azzerata, ma con la mia band ci stiamo attrezzando per far partecipare i fan in una nuova formula alle prove nella nostra seconda casa, ovviamente pop e colorata 🙂

Allo stesso modo mi manca andare ai concerti da spettatrice per sentire il basso che pulsa nello stomaco!

Come sempre lasciamo l’ultimo spazio al nostro ospite. Ti ringraziamo e ti diamo la possibilità di lanciare un tuo messaggio o di rispondere alla domanda che avresti voluto ma non ti è stata fatta!

Non posso che dare forza al messaggio della mia canzone, la differenza deve farla ognuno di noi, per noi, per il mondo, il futuro e per gli altri. Nel mio piccolo ho cercato di vivere appieno, e tutto sommato buona parte dei sogni che avevo li ho realizzati.

Come ultima cosa (ma non ultima) ringrazio “Fuori la Scatola Music” per avermi dato la possibilità di raccontarmi ai suoi lettori. Buona musica a tutti!

VI LASCIAMO AI CONTATTI DI DOREMIFLIO EAD AL VIDEO DI “LA DIFFERENZA FALLA TU”!

YOUTUBEhttps://www.youtube.com/channel/UCIn0uqdE651RWxpnikAoNpQ

FACEBOOKhttps://www.facebook.com/doremiflo

INSTAGRAMhttps://www.instagram.com/doremiflo_official

SPOTIFYhttps://open.spotify.com/artist/1uDHW7rEvPuzUTmBhA7g5e?si=F3TrJiR1SaS4102CstY__w

SOUNDCLOUDhttps://soundcloud.com/doremiflo

SITOhttps://www.doremiflo.it